FST Mediateca Toscana Film Commission

Amnesty International

amnesty

Amnesty International è un’organizzazione non governativa indipendente per il rispetto
dei diritti umani, fondata nel 1961 dall’avvocato inglese Peter Benenson. Conta
attualmente oltre due milioni di soci, sostenitori e donatori, in più di 140 paesi; la sede
centrale è a Londra.

La Sezione Italiana di Amnesty International, costituitasi nel 1975, conta oltre 90.000
soci; la sede nazionale è a Roma. Amnesty International svolge in assoluta autonomia e
valendosi di criteri obbiettivi ricerche e azioni per prevenire e far cessare gravi abusi dei
diritti all’integrità fisica e mentale, alla libertà di coscienza e di espressione e alla libertà
dalla discriminazione.

Nell’ambito della proprie iniziative per la promozione dei diritti umani, Amnesty
International organizza attività di natura educativa e formativa e campagne di
pressione e sensibilizzazione
. Amnesty International, inoltre, denuncia gli abusi
commessi dai gruppi di opposizione, assiste i richiedenti asilo politico e sostiene la
responsabilità sociale delle imprese.

Ogni anno, rappresentanti di Amnesty International visitano decine di paesi per portare la
propria solidarietà alle vittime di violazioni di diritti umani, svolgere ricerche, assistere a
processi e incontrare autorità e organismi locali per la difesa dei diritti umani.

La Sezione Italiana di Amnesty International pubblica costantemente libri e briefing sulle
tematiche e sui paesi di cui l'associazione si occupa con le sue campagne e le sue
attività di denuncia e sensibilizzazione. Ogni anno, le varie sezioni nazionali di Amnesty
International
pubblicano il Rapporto Annuale che analizza dettagliatamente lo stato di
salute dei diritti umani nei singoli paesi.

L’Archivio Video della Sezione Italiana di Amnesty International nasce dall’esigenza di
diffondere documentari su campagne, destinati a informare e a mobilitare il pubblico su
un tema specifico. L’idea guida è cercare di rendere comprensibile, attraverso immagini e
testimonianze “dal campo”, la situazione dei diritti umani nei paesi in cui Amnesty lavora.
Spesso i filmati, inviati dal Segretariato internazionale, vengono arricchiti con musica,
immagini di repertorio e oversound in italiano.

le campagne di amnesty

1962 Partono le prime missioni di ricerca in Ghana, Cecoslovacchia, Portogallo e
Germania Est.

1965 Sono pubblicati i primi rapporti sulle condizioni di prigionia in Portogallo, Sud
Africa e Romania. Parte la Campagna de "I prigionieri del mese".

1972 Amnesty lancia la prima campagna mondiale per l'abolizione della tortura.

1974 Amnesty pubblica un duro rapporto sulla repressione politica in Cile.

1979 Amnesty pubblica un elenco di 2.665 persone "scomparse" in Argentina.

1980 I rapporti dell'associazione sull'uso della psichiatria per motivi politici in Unione
Sovietica ricevono grande copertura.

1982 In occasione del 10 dicembre, Amnesty lancia un appello per l'amnistia
universale in favore di tutti i prigionieri di coscienza.

1983 Esce il primo rapporto di Amnesty sugli omicidi politici commessi dai governi.

1984 Amnesty lancia la sua seconda campagna mondiale contro la tortura.

1989 Amnesty lancia la sua prima campagna mondiale contro la pena di morte, dal
titolo "Quando lo stato uccide".

1994 Amnesty lancia campagne su omicidi politici e sparizioni e sui diritti delle donne.

1996 Parte la mobilitazione per il Tribunale penale internazionale permanente.

1999 Amnesty prende parte alla Coalizione "Stop all'uso dei bambini soldato!".

2000 Amnesty lancia la terza campagna contro la tortura. La Sezione Italiana prende
parte a Coalizioni sulle armi leggere e sugli acquisti trasparenti.

2002 A seguito di una campagna di Amnesty viene istituito un Tribunale penale
internazionale sulla Sierra Leone.

2003 Parte la mobilitazione in difesa della popolazione civile irachena. Amnesty,
Oxfam e la Rete internazionale d'azione sulle armi leggere (IANSA) lanciano la
campagna "Control Arms".

2004 Parte la campagna "Mai più violenza sulle donne".

2005 Inizia la campagna "Make some noise": Yoko Ono concede i diritti d'autore
dell'intero repertorio da solista di John Lennon.

2006 La Sezione Italiana lancia la campagna "Più diritti più sicurezza" per contrastare
le violazioni dei diritti umani nell’ambito della "guerra al terrore".

2007 Le Nazioni Unite votano a favore di una moratoria sulla pena di morte. La
Sezione Italiana avvia la campagna "Pechino 2008: Olimpiadi e diritti umani in Cina",
per ottenere miglioramenti sostanziali nel campo dei diritti umani in occasione dei
Giochi olimpici.

Amnesty International Sezione Italiana : http://www.amnesty.it

Amnesty International: http://www.amnesty.org




[ << indietro ]