FST Mediateca Toscana Film Commission

Ippolito Desideri (1684-1733)

Il nome del padre gesuita pistoiese Ippolito Desideri è legato al viaggio meraviglioso che egli compì partendo da Roma nel 1712 e arrivando a Lhasa, in Tibet, tre anni e mezzo dopo. Il documentario ripercorre le principali tappe delle suo viaggio e della sua permanenza nel paese delle nevi.

Fu il primo europeo ad attraversare la catena del Karakorume percorrendo d'inverno lo sterminato e implacabile deserto del Tibet occidentale. A lui si devono le prime testimonianze dovute ad un occidentale riguardanti il monte Kailash, il lago Manasarovar e la regione del Ladakh.

Si trovò ad affrontare disagi oggi inimmaginabili e fu più volte in pericolo di vita. La sua vicenda resta significativa non solo per le avventure di viaggio ma anche perché attraverso la sua Relazione ci ha dato viva ed efficace testimonianza degli usi, dei costumi e della spiritualità del mondo tibetano.

La Relazione ci offre la prima esposizione del Buddismo lamaista, basata sui testi originali, ad opera di un occidentale. Desideri riuscì ad apprendere il tibetano in pochi mesi senza l'aiuto di grammatiche e in quella lingua scrisse addirittura alcune opere di filosofia e religione.


Titolo: Desideri________ Vai alla visione on line del documentario

Durata: 48'

Anno di produzione: 2001

Regia: Massimo Prevedello

Produzione ETHNOS (Bologna)

Menzione speciale, Religion Today, Trento 2001

Religion Today, Gerusalemme, 2001 Trento Film Festival, 2002

"Il primo incontro con il buddismo tibetano. Ippolito Desideri" Proiezione video e conferenza Centro Interculturale M. Zonarelli 2002


Per approfondire:

Enzo Gualtiero Bargiacchi, Ippolito Desideri S.J. alla scoperta del Tibet e del Buddismo, Edizioni Brigata del Leoncino, Pistoia 2006

Sul web:

http://www.ippolito-desideri.net Novità

http://www.giuseppetucci.isiao.it

http://www.isiao.it

Nel Tibet occidentale (1933, 48'), documentario ufficiale della spedizione in Tibet guidata da Giuseppe Tucci è consultabile on line sul sito dell'Istituto Luce di Roma (http://ricerca.archivioluce.com)




[ << indietro ]