FST Mediateca Toscana Film Commission
News

Il film Murmur Marmoris sulle cave di marmo di Carrara trionfa a Los Angeles

Il film Murmur Marmoris, di Tobia Pescia, prodotto da Fondazione Sistema Toscana, ha vinto il Best Cinematography Award al Fine Arts Film Festival di Los Angeles.
La potenza espressiva delle cave di marmo di Carrara e delle installazioni artistiche di Alberto Timossi, sono al centro del film Murmur Marmoris, un'opera girata in Toscana che sta ottenendo importanti riconoscimenti internazionali. Firmato da Tobia Pescia, prodotto da Fondazione Sistema Toscana, con il sostegno del progetto Sensi contemporanei Toscana per il cinema, il film Murmur Marmoris ha vinto il Best Cinematography Award al Fine Arts Film Festival di Los Angeles appena conclusosi.
Il festival americano, patrocinato dal Vica (Venice Institute of Contemporary Arts), si è infatti svolto all'Historic Beyond Baroque Literary Arts Center Theatre di Venice, in California, l'11 e il 12 maggio. L'importante riconoscimento al film arriva dopo la vittoria, nell'aprile 2017, del premio alla miglior regia, il 'Best Medium Lenght Director Award', all' Arte Non Stop Festival – International film Festival di Buenos Aires.
Il film è nato nel 2016, come parte integrante del progetto di land art “Illusione”, ideato dallo scultore Alberto Timossi insieme a Takeawaygallery e racconta la genesi della scultura ideata dall’artista per le Cave Michelangelo, del bacino del Ravaccione a Carrara. A illustrare l'opera, nel film, sono il noto critico d'arte Achille Bonito Oliva, insieme allo stesso scultore.
Non un film didascalico ma un'opera, quella di Tobia Pescia, dal forte impatto visivo ed emotivo, che porta lo spettatore ad immergersi in un luogo dove la montagna incontra il cielo, l'uomo il marmo, i sentimenti e la passione si scontrano con le asperità e le fatiche, l'immensità trova casa in un piccolo angolo di mondo, insieme all'arte di Alberto Timossi.
Il film si avvale della collaborazione di Simone Cariello per le riprese, di Tommaso Cimò per le musiche originali, di Daniele Drovandi per il montaggio e postproduzione e di Emanuela Martignetti al Sound Design 5.1







[ << indietro ]