FST Mediateca Toscana Film Commission
News

Toscana Film Commisison "Film Friendly" per le produzioni straniere: a rivelarlo è il magazine "Corriere Imprese".

Tra le film commission italiane, Toscana Film Commission è stata valutata come quella più 'Film Friendly' per le produzioni straniere. A renderlo noto è un articolo, pubblicato lunedì 8 luglio da Corriere Imprese, allegato di approfondimento del Corriere della Sera, a firma di Filippo Baracchi.

In particolare, l'articolo cita una recente indagine svolta da Jfc Tourism Management, dedicata al tema del Cinturismo, nella quale Toscana Film Commission risulterebbe attrarre una quota consistente delle produzioni straniere che approdano in Italia. "In testa alle location più utilizzate - considerate "film friendly" - vi è la Toscana - si legge nella ricerca di Jfc - che risulta essere la regione più utilizzata per girare film e produzioni straniere, con ben il 14.5 percento delle preferenze".

Una specificità che genera un apporto economico non trascurabile per la regione, dal momento che le produzioni straniere sono anche quelle generalemnte con budget più alti - un esempio tra tutti, è quello del film Inferno di Ron Howard girato di recente a Firenze - e che, sempre secondo la citata indagine, "in media, le produzioni "lasciano" sul territorio il 38,3 percento del costo complessivo del film/documentario/fiction".

A fare da traino, in Toscana, per quanto riguarda l'attrattività delle produzioni straniere, località molto amate dal pubblico internazionale. Secondo i professionisti del settore, la Toscana si situa tra le regioni più interessanti, anche per le potenzialità ancora da esplorare in futuro.

"Appare interessante - prosegue lo studio Jfc - vedere quali siano, secondo i lcation manager, le case di produzioni straniere, etc - le location con maggiori potenzialità per conquistare produzioni estere in futuro. (...) La Toscana, in genereale, risulta essere in ambito regionale più interessante anche in visione futura: sono considerate particolarmente attrattive l'area di Siena e provincia, la Val d'Orcia, e a seguire Montepulciano, Lucca, Firenze Pisa".






[ << indietro ]