FST Mediateca Toscana Film Commission
News

"Scene da Faust": Al Metastasio di Prato è in scena lo spettacolo di Federico Tiezzi, a cui hanno collaborato le Manifatture Digitali Cinema di Prato.

La brama di conoscenza, la giovinezza e il potere: sono questi i tesori che Faust, studioso di teologia e filosofia desidera avere più di ogni altra cosa e per cui decide di vendere la sua anima a Mefistofele, tramite un patto firmato con il sangue.

Faust e il suo mito sono al centro della nuova opera teatrale di Federico Tiezzi, “Scene da Faust”, che sarà in scena al teatro Metastasio di Prato, fino a domenica 19 maggio.

Uno spettacolo che affronta le dinamiche dell’inconscio e della crisi dell’individuo in lotta con se stesso e che, allo stesso tempo, ci mostra il difficile rapporto dell’intellettuale, chiuso nel suo mondo teorico, con la realtà, quell’entità fisica di cui non sembra cogliere appieno l’essenza.

Lo spettacolo, realizzato con la Compagnia Lombardi-Tiezzi, vede in scena Sandro Lombardi, Dario Battaglia, Alessandro Burzotta, Nicasio Catanese, Valentina Elia, Fonte Fantasia, Marco Foschi, Francesca Gabucci, Ivan Graziano, Leda Kreider, Luca Tanganellie Lorenzo Terenzi. Il coreografo è Thierry Thieû Niang, mentre il lavoro sulle voci è affidato a Francesca Della Monica.

Alla realizzazione dei costumi di Gregorio Zurla, hanno collaborato anche le Manifatture digitali cinema Prato che, grazie alla Bottega di alta specializzazione "Costumi per Faust", hanno dato la possibilità ai sei vincitori del bando, nei mesi scorsi, di prendere parte alle varie fasi la realizzazione dei costumi: dal bozzetto alla prova, fino all’ adattamento in scena.







[ << indietro ]