FST Mediateca Toscana Film Commission

Notizie

Martedì 22 novembre inizia il programma sulla Legalità con l'Istituto Zaccagna

Nella Casa di Reclusione di Massa inizia il terzo anno del laboratorio di alfabetizzazione al cinema con gli studenti dell'Istituto Zaccagna di Carrara. Per loro sarà il terzo anno di lavoro sul tema della legalità. Il tema principale del corso è il Potere. Martedì 22 novembre proiezione del film Reality di Matteo Garrone.
Da 23 anni il programma Lanterne Magiche di Fondazione Sistema Toscana anche grazie ai finanziamenti dei Comuni e delle Province interessate e della Regione Toscana, realizza negli istituti penitenziari del territorio regionale laboratori di alfabetizzazione al cinema ricchi di contenuti educativi e culturali, che mirano alla crescita personale dei reclusi e favoriscono il loro percorso di riabilitazione.
È un impegno, che supera in longevità un equivalente internazionale illustre come il Tribeca Film Institute di New York. Si veda di seguito il Tribeca in prigione - Tribeca film education
Il calendario 2016/2017 delle attività di Lanterne Magiche negli Istituti di detenzione toscani prosegue. E'questo il terzo anno che vede coinvolti gli studenti dell'Istituto Zaccagna e quelli della Casa di Reclusione di Massa nel progetto "Educare alla legalità".
Martedì 22 novembre, presenteranno il film Reality, che affronta il tema dell'irreale e del potere dei media, il critico cinematografico Gabriele Rizza e il docente Pinangelo Marino.
Sinossi del film L’attore napoletano Aniello Arena, che ha costruito la sua professionalità come interprete di cinema e teatro in carcere, è Luciano Ciotola, un pescivendolo che vive in un fatiscente palazzo di Napoli assieme ai figli e alla moglie, con la quale gestisce anche un traffico illegale di prodotti casalinghi automatizzati. Di personalità istrionica, si esibisce spesso davanti ai clienti della pescheria e in occasione di eventi speciali come i matrimoni. Spinto dalla famiglia a partecipare ai casting per il Reality Show Il Grande Fratello, vivrà con ossessione l’attesa dei risultati, fino al punto in cui la sua percezione della realtà diverrà distorta.


A cura di Sveva Fedeli - Grafica Andrea Magagnato
L'utilizzo e la riproduzione (anche parziale) dei contenuti del sito sono consentiti solo previa autorizzazione. Per informazioni scrivere a