FST Mediateca Toscana Film Commission

Notizie

LEGGERE E' UN DIRITTO? - Antonella Cilento per il secondo incontro

Leggere è un diritto? coinvolge un gruppo di persone detenute presso la Casa circondariale «Mario Gozzini» di Firenze che - seguiti dalla Scuola interna - avvieranno una riflessione sui testi di quattro scrittori italiani con i quali si incontreranno alla fine di ogni ciclo di letture. Filo rosso nella scelta dei brani sarà il tema della diversità, come valore in sé ma anche come fonte di stereotipi. Il progetto è promosso da LILA Toscana Onlus in partenariato con Fondazione Sistema Toscana e si avvale del gruppo di lavoro interdisciplinare sul cinema. È realizzato con la partecipazione delle Persone Libro – Associazione Donne di Carta. E' stato ideato da Giada Ceri con la consulenza di Manuela La Ferla - Casa dell’autore®. La lettura come ponte fra il dentro e il fuori è un diritto affatto scontato, capace di aprire alla possibilità di esercitarne altri: dall’istruzione, alla salute intesa come benessere, da una piena cittadinanza al sentirsi parte di una comunità. Un percorso che avvicinerà Voci della narrativa italiana e persone detenute, viste non come soggetti passivi, ma artefici del proprio futuro reinserimento.
Il 5 marzo si è tenuto il primo incontro: Folco Terzani con il suo libro "A piedi nudi sulla terra".
Prossimi incontri:
28 maggio: Antonella Cilento, "Lisario o il piacere infinito delle donne";
24 settembre: Paolo Di Stefano, "Ogni altra vita, storia di italiani non illustri";
5 novembre: Pietro Grossi, "Pugni".


Antonella Cilento
Foto di Daniele Veneri
(https://nomicoseecitta.wordpress.com)



Intervista ad Antonella Cilento



A cura di Sveva Fedeli - Grafica Andrea Magagnato
L'utilizzo e la riproduzione (anche parziale) dei contenuti del sito sono consentiti solo previa autorizzazione. Per informazioni scrivere a