Liberante – Il video realizzato dalle detenute del carcere di Empoli


LIBERANTE è un intreccio di sogni fatti dalle ragazze nelle notti di primo arrivo in Istituto o nella fase prossima alla loro uscita.

Alcuni sogni raccontano ansie e paure inconsce che, nel corso della storia, diventano lacerti di serenità e fiducia. Altri sogni finiscono col sembrare realtà, vita quotidiana.
L’incubo della morte, nella scena della testa tagliata, si stempera nell’incontro, pur sempre drammatico, fra due sorelle. In questa sequenza si comprende il processo di cambiamento, l’inizio della crescita individuale di quella ragazza che sarà Liberante. E’ lei che si eleva per prima dal gruppo perché ha lavorato su di sé.

Alcune ragazze la vedono come un esempio da seguire, altre semplicemente partecipano inconsapevoli all’esperienza.

Essere liberante non è solo una questione di “fine pena” ma anche una scelta complessa. Il film si conclude con la positiva circolarità degli eventi: “Oggi a me domani a voi”. S.F.

Note sull’attività.

Il progetto ha inizio durante uno dei corsi interdisciplinari sul cinema e l’audiovisivo che FST Lanterne Magiche (all’epoca Mediateca Toscana) conduce nella C.C. a Custodia Attenuata Femminile di Empoli.
Il soggetto di questo filmato nasce da un gruppo di lavoro sui sogni.

Dal 1998 al 1999, dai sogni di alcune delle giovani recluse, viene sviluppata la scrittura di un testo e quindi la sceneggiatura. Le riprese video iniziano nell’estate del 2001 grazie ad un finanziamento del Ministero della Giustizia.
Poiché l’indirizzo educativo dei corsi di cinema, interdisciplinari con la scuola, e a sostegno del programma formativo e rieducativo della Custodia Attenuata, è sviluppare il senso del gruppo nella condivisione del lavoro, questo laboratori ha raggiunto gli obiettivi prefissati.

I diversi gruppi di recluse, nel corso del tempo (dal 1998 al 2001), con il loro impegno hanno reso possibile la realizzazione del filmato.


FOTO – Alcuni scatti dal backstage

Liberante
Angela e Cinzia sulla motocicletta simulano Brando nel film Il Selvaggio

Liberante

Emilio e Sveva decidono l’inquadratura.

La ragazza nel sogno con l'abito bianco si appoggia ad una rete. Angela nel sogno


Personaggi e interpreti

Comandante: MatildeLa sorella: Michela
Cuoca: SerenaL’uomo: Angelo
Educatrice: AntonellaLa donna: Daniela
Prima Liberante: CinziaIl Gruppo: Clara,
Seconda Liberante: AngelaEleonora,
A metà guado 2: AngelaGenny,
A metà guado 1: EleonoraLetizia,
2° metà guado 2: EleonoraRoberta,
2° metà guado 1: SamiraStefania,
La nuova 1: SamiraValentina
La nuova 2: MichelaIl boia: Giuseppe
Messo Comunale: AntonellaLe agenti: Mirella e Antonella
Donna senza testa: CinziaAgente che difende: Antonella

Liberante è Tratto dai sogni di: Anna, Antonella, Cristiana, Emma, Fiorenza, Fulvia, Gabriella, Giuliana, Graziella, Marina, Patrizia, Rita, Tiziana, Valentina I.
Con la collaborazione della psicologa Guida Corsi e degli insegnati Sveva Fedeli, Vincenzo Benati che hanno elaborato i sogni con: Fabrizia, Gian Franca, Linda, Lucilla, Lussy, Monica, Sabrina, Sonia, Valentina II. E con la straordinaria partecipazione di Giuseppe Casu
Italia – Anno 2001, 40 min – Digital Video – colore.

RASSEGNA STAMPA

IL TIRRENO DI LIVORNO maggio 2002

FacebookTwitterWhatsAppEmail

Potrebbe interessarti anche...