]> 046892 NA47046 1 cristina 8 gm mul Id Record: NA47046 creata il 28/10/2014 da cristina. Biblioteca: Mediateca Regionale Toscana <b><a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00046794">ALVAREZ, Pilar</a><\b> <b><a href="vedi_risultati.php?t1="></a><\b> <b><a href="vedi_risultati.php?t1="></a><\b> Beautiful, beautiful, beautiful! [risorsa elettronica] = ¡Bello, bello, bello! / regia Pilar Álvarez ; soggetto Pilar Álvarez, Juanjo Cid ; fotografia Wilssa Esser ; montaggio Juanjo Cid ; suono Julián Díaz-Peñalver CU : <a href="vedi_risultati.php?t1="></a><a href="vedi_risultati.php?t1=NAEDAF00019339">Escuela Internacional de Cine y Televisión (EICTV)</a>, 2013 Escuela Internacional de Cine y Televisión (EICTV) 2013 1 file AVI (141 mb) (24 min.) : color., son. Documentario. Cortometraggi. <a href="/catalogo/multimedia/video_login.php?filename=BELLO_BELLO_BELLO.avi">VISIONA IL FILMATO</a>. Festival dei Popoli, 2014 - Concorso Internazionale - Cortometraggi. Sottotitoli in inglese. Nelle sale vuote del Museo di belle arti dell'Avana la videocamera si aggira tra i dipinti. Un mormorio di voci cresce sempre di più. Sono le voci dei visitatori che lasciano la loro eco sulla superficie stessa dei dipinti. La loro immaginazione, il loro sguardo ci permette allora di rivedere, come per la prima volta, quelle pitture, che mutano allo sguardo e diventano la traccia delle vite di chi le ha ammirate. Tra le voci, una persiste, quella di un visitatore che si abbandona ad un viaggio unico, conversando con i dipinti e proiettando le sue paure più profonde.[br][br] In the empty rooms of the Museum of Fine Arts in Havana, a camera wanders among the paintings. You can hear an increasing murmur of voices. These are voices of the visitors, leaving their echoes on the surface of the paintings. Their imagination and their gaze allow us to view paintings as if it were the first time. The works of art change before a visitor gaze and become the trace of lives of the admirers. One of the voices lingers. It belongs to a visitor who has abandoned himself to a unique journey, conversing with the paintings and projecting his deepest fears onto them. SPA <a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00046785">Cid, Juanjo</a>. <a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00046796">Esser, Wilssa</a>. <a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00046795">Díaz-Peñalver, Julián</a>. Mediateca Regionale Toscana, <b>INV.:</b> D9372 - <b>SERIE</b> documentari, <b>NUM. DVD:</b> Videolibrary del Festival dei popoli, <b>QUALITÀ:</b> buona
 
copertina GUARDA L'INDICE
ALVAREZ, Pilar
Beautiful, beautiful, beautiful! [risorsa elettronica] = ¡Bello, bello, bello! / regia Pilar Álvarez ; soggetto Pilar Álvarez, Juanjo Cid ; fotografia Wilssa Esser ; montaggio Juanjo Cid ; suono Julián Díaz-Peñalver
CU : Escuela Internacional de Cine y Televisión (EICTV), 2013
1 file AVI (141 mb) (24 min.) : color., son.
Festival dei Popoli, 2014 - Concorso Internazionale - Cortometraggi. Sottotitoli in inglese.
Cid, Juanjo. Esser, Wilssa. Díaz-Peñalver, Julián.
Abstract: Nelle sale vuote del Museo di belle arti dell'Avana la videocamera si aggira tra i dipinti. Un mormorio di voci cresce sempre di più. Sono le voci dei visitatori che lasciano la loro eco sulla superficie stessa dei dipinti. La loro immaginazione, il loro sguardo ci permette allora di rivedere, come per la prima volta, quelle pitture, che mutano allo sguardo e diventano la traccia delle vite di chi le ha ammirate. Tra le voci, una persiste, quella di un visitatore che si abbandona ad un viaggio unico, conversando con i dipinti e proiettando le sue paure più profonde.

In the empty rooms of the Museum of Fine Arts in Havana, a camera wanders among the paintings. You can hear an increasing murmur of voices. These are voices of the visitors, leaving their echoes on the surface of the paintings. Their imagination and their gaze allow us to view paintings as if it were the first time. The works of art change before a visitor gaze and become the trace of lives of the admirers. One of the voices lingers. It belongs to a visitor who has abandoned himself to a unique journey, conversing with the paintings and projecting his deepest fears onto them.
Lingua: Spagnolo.
Genere: Documentario. Cortometraggi.
VISIONABILE IN MEDIATECA SENZA PRENOTAZIONE