]> 047770 NA47924 1 cristina 8 gm mul Id Record: NA47924 creata il 10/11/2015 da cristina. Biblioteca: Mediateca Regionale Toscana <b><a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00048356">D'ANOLFI, Massimo</a><\b> <b><a href="vedi_risultati.php?t1="></a><\b> <b><a href="vedi_risultati.php?t1="></a><\b> The Never-Ending Factory of the Duomo [risorsa elettronica] = L'Infinita Fabbrica del Duomo / regia, soggetto, sceneggiatura Massimo D'Anolfi, Martina Parenti ; fotografia Massimo D'Anolfi ; montaggio Massimo D'Anolfi e Martina Parenti ; suono e musica Massimo Mariani IT : <a href="vedi_risultati.php?t1="></a><a href="vedi_risultati.php?t1=NAEDAF00019718">Montmorency Film</a>, 2015 Montmorency Film 2015 1 file AVI (476 mb) (74 min.) : color., son. Documentario. <a href="/catalogo/multimedia/video_login.php?filename=Infinita_Fabbrica_del_Duomo.avi">VISIONA IL FILMATO</a>. Festival dei Popoli, 2015 - Concorso Internazionale - Lungometraggi. Sottotitoli in inglese. Raffinato, con un'impostazione filosofica alla base, montato, sonorizzato e fotografato splendidamente, il film racconta ciò che il titolo annuncia, la fabbrica infinita del Duomo di Milano. Primo atto della quadrilogia Spira Mirabilis che affronta il concetto di immortalita&#768; attraverso gli elementi della natura, L'infinita Fabbrica del Duomo rappresenta l'elemento della terra. Massimo D'Anolfi e Martina Parenti confermano con quest'ultima opera la volontà di sviluppare una precisa idea di cinema documentario, affascinante e sofisticata, che fa i conti con un “divenire” duplice: il divenire-reale e il divenire-cinema. "L'infinita Fabbrica del Duomo e&#768; un poema visivo, un'epopea degli umili che prova a restituire un disegno talmente vario e complesso, un disegno i cui passaggi segreti non possono essere forzati o aperti dalla semplice volonta&#768; e che una mente sola non puo&#768; afferrare, ma che puo&#768; essere suggerito grazie alla potenza del racconto per immagini". [M. D'Anolfi, M. Parenti] Il film si sviluppa lungo due linee temporali che si intersecano: quella della storia secolare della costruzione del monumento e quella interna a ogni singola immagine, forma pensiero di una realtà che è sorgente di vita, manifestazione di un unico interminabile evento.(p.m.)[br][br] A sophisticate film, based on a philosophical premise, splendidly photographed and edited, and with a beautiful sound track. It tells what the title announces, i.e. the endless construction of the Milan Cathedral. Act I of the tetralogy Spira Mirabilis, that deals with the notion of immortality through the elements found in nature, Infinita fabbrica del Duomo represents the earth element. With their latest work, Massimo D’Anolfi and Martina Parenti confirm their will to develop a precise idea of documentary cinema that is fascinating and refined, coping with a two-fold ‘becoming’: the becoming-reality and becoming-cinema. "L'Infinita fabbrica del Duomo is a visual poem, an epic of the humble that tries to offer an extremely various and complex design whose secret passages cannot be forced open through mere will. A single mind cannot grasp it, but a powerful portrayal through images can evoke it." [M. D'Anolfi, M. Parenti] The film follows two intertwining timelines, the century-old history of the building of the monument, and the story contained in each individual image, thought-form of a reality that is a source of life, the manifestation of a single unending event.(p.m.) ITA <a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF019699">Parenti, Martina</a>. <a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00048357">Mariani, Massimo</a>. Mediateca Regionale Toscana, <b>INV.:</b> D9500 - <b>SERIE</b> documentari, <b>NUM. DVD:</b> Videolibrary del Festival dei popoli, <b>QUALITÀ:</b> buona
 
copertina GUARDA L'INDICE
D'ANOLFI, Massimo
The Never-Ending Factory of the Duomo [risorsa elettronica] = L'Infinita Fabbrica del Duomo / regia, soggetto, sceneggiatura Massimo D'Anolfi, Martina Parenti ; fotografia Massimo D'Anolfi ; montaggio Massimo D'Anolfi e Martina Parenti ; suono e musica Massimo Mariani
IT : Montmorency Film, 2015
1 file AVI (476 mb) (74 min.) : color., son.
Festival dei Popoli, 2015 - Concorso Internazionale - Lungometraggi. Sottotitoli in inglese.
Parenti, Martina. Mariani, Massimo.
Abstract: Raffinato, con un'impostazione filosofica alla base, montato, sonorizzato e fotografato splendidamente, il film racconta ciò che il titolo annuncia, la fabbrica infinita del Duomo di Milano. Primo atto della quadrilogia Spira Mirabilis che affronta il concetto di immortalità attraverso gli elementi della natura, L'infinita Fabbrica del Duomo rappresenta l'elemento della terra. Massimo D'Anolfi e Martina Parenti confermano con quest'ultima opera la volontà di sviluppare una precisa idea di cinema documentario, affascinante e sofisticata, che fa i conti con un “divenire” duplice: il divenire-reale e il divenire-cinema. "L'infinita Fabbrica del Duomo è un poema visivo, un'epopea degli umili che prova a restituire un disegno talmente vario e complesso, un disegno i cui passaggi segreti non possono essere forzati o aperti dalla semplice volontà e che una mente sola non può afferrare, ma che può essere suggerito grazie alla potenza del racconto per immagini". [M. D'Anolfi, M. Parenti] Il film si sviluppa lungo due linee temporali che si intersecano: quella della storia secolare della costruzione del monumento e quella interna a ogni singola immagine, forma pensiero di una realtà che è sorgente di vita, manifestazione di un unico interminabile evento.(p.m.)

A sophisticate film, based on a philosophical premise, splendidly photographed and edited, and with a beautiful sound track. It tells what the title announces, i.e. the endless construction of the Milan Cathedral. Act I of the tetralogy Spira Mirabilis, that deals with the notion of immortality through the elements found in nature, Infinita fabbrica del Duomo represents the earth element. With their latest work, Massimo D’Anolfi and Martina Parenti confirm their will to develop a precise idea of documentary cinema that is fascinating and refined, coping with a two-fold ‘becoming’: the becoming-reality and becoming-cinema. "L'Infinita fabbrica del Duomo is a visual poem, an epic of the humble that tries to offer an extremely various and complex design whose secret passages cannot be forced open through mere will. A single mind cannot grasp it, but a powerful portrayal through images can evoke it." [M. D'Anolfi, M. Parenti] The film follows two intertwining timelines, the century-old history of the building of the monument, and the story contained in each individual image, thought-form of a reality that is a source of life, the manifestation of a single unending event.(p.m.)
Lingua: Italiano.
Genere: Documentario.
VISIONABILE IN MEDIATECA SENZA PRENOTAZIONE