]> 047772 NA47926 1 cristina 8 gm mul Id Record: NA47926 creata il 13/11/2015 da cristina. Biblioteca: Mediateca Regionale Toscana <b><a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00048358">PODOLEC, Marcin</a><\b> <b><a href="vedi_risultati.php?t1="></a><\b> <b><a href="vedi_risultati.php?t1="></a><\b> A documentary film [risorsa elettronica] = Dokument / regia, fotografia, montaggio e animazione Marcin Podolec ; musica Wiktoria Nowak PL : <a href="vedi_risultati.php?t1="></a><a href="vedi_risultati.php?t1=NAEDAF00019719">Polish National Film School in Lodz</a>, 2015 Polish National Film School in Lodz 2015 1 file AVI (97,9 mb) (7 min.) : color., muto Documentario. Cortometraggi. Animazione. <a href="/catalogo/multimedia/video_login.php?filename=Dokument.avi">VISIONA IL FILMATO</a>. Festival dei Popoli, 2015 - Sui Generis(S). Sottotitoli in inglese. Magritte dipingeva una pipa e poi ci scriveva sotto che no, quella non era una pipa. Marcin Podolec – giovane polacco già noto come fumettista e disegnatore - realizza un film d’animazione e lo chiama “documento”, e sembra che il gioco sia lo stesso ma a poli invertiti: il fascio di linee e colori che nel cortometraggio accosta alle foto d’epoca che ritraggono suo padre, non è solo il personaggio di un fumetto animato. Quella è la forma che Podolec dà all’idea, al sentimento e al ricordo del padre, è la forma ottenuta dal processo di elaborazione e riscrittura delle “osservazioni” e delle “conversazioni” accumulate in ventitrè anni d’esperienza da figlio. Documentario non è più allora il nome di un’operazione ma la definizione di un approccio, di un modo, più libero ma non meno efficace e rigoroso, di usare il cinema per scrivere sulla realtà. Un modo per raccontare un uomo, le sue abitudini, il suo carattere, le sue emozioni, la relazione con i figli ormai lontani, attraverso il dispositivo denso di un film d’animazione muto, o per meglio dire senza voce, nel quale i personaggi parlano solo attraverso fumetti sospesi nell’aria, un film che cita altri film, che usa archivi fotografici ma non disdegna di imitare il punto di vista di un videogioco d’epoca. (s.g.)[br][br] Magritte painted a pipe and then he wrote that no, that was not a pipe. Marcin Podolec – a young Polish man already famous as a drawer and cartoonist – makes an animation film and calls it “document”, it seems that the game is the same but with inverted references: the range of lines and colours going along with old photos portraying his father are not just the character of an animated cartoon. That’s the shape that Podolec gives to his father’s ideas, feelings and memories, it is a shape obtained by processing and rewriting the “remarks” and the “conversations” piled up in 23 years as a son. Hence, documentary is not just an operation, it becomes the definition of a free approach and method to use cinema to talk about reality, with the same effectiveness. It is a way to tell about a man, his habits, his character, his emotions, the relationship with far children, through the dense device of a mute animation film, or, better said, a film without voice, in which characters only talk with cartoons hanging in the air, a movie quoting other movies, using photo archives and also imitating the perspective of an old videogame. (s.g.) POL <a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00048359">Nowak, Wiktoria</a>. Mediateca Regionale Toscana, <b>INV.:</b> D9501 - <b>SERIE</b> documentari, <b>NUM. DVD:</b> Videolibrary del Festival dei popoli, <b>QUALITÀ:</b> buona
 
copertina GUARDA L'INDICE
PODOLEC, Marcin
A documentary film [risorsa elettronica] = Dokument / regia, fotografia, montaggio e animazione Marcin Podolec ; musica Wiktoria Nowak
PL : Polish National Film School in Lodz, 2015
1 file AVI (97,9 mb) (7 min.) : color., muto
Festival dei Popoli, 2015 - Sui Generis(S). Sottotitoli in inglese.
Nowak, Wiktoria.
Abstract: Magritte dipingeva una pipa e poi ci scriveva sotto che no, quella non era una pipa. Marcin Podolec – giovane polacco già noto come fumettista e disegnatore - realizza un film d’animazione e lo chiama “documento”, e sembra che il gioco sia lo stesso ma a poli invertiti: il fascio di linee e colori che nel cortometraggio accosta alle foto d’epoca che ritraggono suo padre, non è solo il personaggio di un fumetto animato. Quella è la forma che Podolec dà all’idea, al sentimento e al ricordo del padre, è la forma ottenuta dal processo di elaborazione e riscrittura delle “osservazioni” e delle “conversazioni” accumulate in ventitrè anni d’esperienza da figlio. Documentario non è più allora il nome di un’operazione ma la definizione di un approccio, di un modo, più libero ma non meno efficace e rigoroso, di usare il cinema per scrivere sulla realtà. Un modo per raccontare un uomo, le sue abitudini, il suo carattere, le sue emozioni, la relazione con i figli ormai lontani, attraverso il dispositivo denso di un film d’animazione muto, o per meglio dire senza voce, nel quale i personaggi parlano solo attraverso fumetti sospesi nell’aria, un film che cita altri film, che usa archivi fotografici ma non disdegna di imitare il punto di vista di un videogioco d’epoca. (s.g.)

Magritte painted a pipe and then he wrote that no, that was not a pipe. Marcin Podolec – a young Polish man already famous as a drawer and cartoonist – makes an animation film and calls it “document”, it seems that the game is the same but with inverted references: the range of lines and colours going along with old photos portraying his father are not just the character of an animated cartoon. That’s the shape that Podolec gives to his father’s ideas, feelings and memories, it is a shape obtained by processing and rewriting the “remarks” and the “conversations” piled up in 23 years as a son. Hence, documentary is not just an operation, it becomes the definition of a free approach and method to use cinema to talk about reality, with the same effectiveness. It is a way to tell about a man, his habits, his character, his emotions, the relationship with far children, through the dense device of a mute animation film, or, better said, a film without voice, in which characters only talk with cartoons hanging in the air, a movie quoting other movies, using photo archives and also imitating the perspective of an old videogame. (s.g.)
Lingua: Polacco.
Genere: Documentario. Cortometraggi. Animazione.
VISIONABILE IN MEDIATECA SENZA PRENOTAZIONE