copertina GUARDA L'INDICE
SODA, Kazuhiro
Titolo: Inland Sea [risorsa elettronica] = Minatomachi / regia, fotografia, montaggio e suono Kazuhiro Soda
JP, US : Laboratory X, 2018
1 file AVI (2,03 gb) (122 min.) : color., son.
Festival dei Popoli, 2018 - Concorso Internazionale - Lungometraggi. Sottotitoli in inglese.
Abstract: Wai-chan è uno degli ultimi pescatori rimasti a Ushimado, piccolo villaggio nel mare interno di Seto, Giappone. All’età di 86 anni, pesca da solo con una piccola barca per guadagnarsi da vivere, sognando di ritirarsi. Kumi-san ha 84 anni e vaga lungo la costa ogni giorno. Crede che una struttura di assistenza sociale le abbia “rapito” il figlio disabile per ricevere sussidi dal governo. Koso-san gestisce un piccolo negozio di pesce lasciato dal suo defunto marito. Lasciata in disparte dall’era della modernizzazione del Giappone iniziata nel dopoguerra, la città di Ushimado, sta rapidamente invecchiando e declinando. La sua ricca e antica cultura e una comunità unita sono sul punto di scomparire. Filmato in bianco e nero, nel suo 7° documentario di osservazione, Kazuhiro Soda rappresenta poeticamente i giorni del crepuscolo di un villaggio e della sua gente. Wai-chan is one of the last fishermen in Ushimado, a small village in Seto Inland Sea, Japan. At the age of 86, he still fishes alone on a small boat to make a living, dreaming about retirement. Kumi-san is an 84-year-old villager who wanders around the shore everyday. She believes a social welfare facility ‘kidnapped’ her disabled son to receive subsidy from the government. Koso-san runs a small seafood store inherited by her deceased husband. Forsaken by the era of modernization of post-war Japan, Ushimado is rapidly aging and declining. Its rich, ancient culture and the tight-knit community are also on the verge of disappearing. Portrayed in black and white photography, in his 7th “Observational Film” Kazuhiro Soda poetically depicts the twilight days of a village and its people.
Lingua: Giapponese.
Genere: Documentario.
VISIONABILE IN MEDIATECA SENZA PRENOTAZIONE