]> 050433 NA50595 1 cristina 8 gm mul Id Record: NA50595 creata il 31/10/2018 da cristina. Biblioteca: Mediateca Regionale Toscana <b><a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00054767">SLIJEP&#269;EVI&#263;, Nebojša</a><\b> <b><a href="vedi_risultati.php?t1="></a><\b> <b><a href="vedi_risultati.php?t1="></a><\b> Srbenka [risorsa elettronica] / regia Nebojša Slijep&#269;evi&#263; ; fotografia Nebojša Slijep&#269;evi&#263;, Bojan Mr&#273;enovi&#263;, Iva Kraljevi&#263; ; montaggio Tomislav Stojanovi&#263; ; suono Ivan Zeli&#263;, Tihomir Vrbanac HR : <a href="vedi_risultati.php?t1="></a><a href="vedi_risultati.php?t1=NAEDAF00022775">Restart</a>, 2018 Restart 2018 1 file AVI (512,1 mb) (72 min.) : color., son. Documentario. <a href="/catalogo/multimedia/video_login.php?filename=SRBENKA.avi">VISIONA IL FILMATO</a>. Festival dei Popoli, 2018 - Concorso Internazionale - Lungometraggi. Sottotitoli in inglese. Nei primi anni ‘90, il neonato stato della Croazia entrň in un conflitto con la vicina Serbia. Criminali di vario tipo approfittarono del caos della guerra per compiere abusi e derubare i civili serbi che si trovavano in Croazia. Tra le vittime innocenti ci fu Aleksandra Zec, una ragazza di Zagabria, brutalmente assassinata insieme alla sua famiglia di origine serba. Un quarto di secolo dopo, il controverso regista teatrale Oliver Frljic č al lavoro su un’opera teatrale che parla di questo caso. Il processo di stesura della pičce fa emergere traumi nascosti, le prove diventano una psicoterapia collettiva nella quale la dodicenne Nina si sente come se quella guerra che non ha conosciuto non fosse mai finita. In the early 90’s, the new-born state of Croatia was involved in a military conflict with neighbouring Serbia. Criminals used the chaos of war to harass and rob Serbian civilians living in Croatia. One of the innocent victims was a girl living in Zagreb, Aleksandra Zec, brutally murdered, alongside her family who were of Serbian descent. A quarter of century later, controversial theatre director Oliver Frljic is working on a stage play about the case. The work on the plays brings out hidden traumas, rehearsals become a collective psychotherapy where the 12-year-old Nina feels like that the war she didn’t experienced was never over. SCR <a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00060675">Vrbanac, Tihomir</a>. <a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00050851">Zeli&#263;, Ivan</a>. <a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00060676">Stojanovi&#263;, Tomislav</a>. <a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00060677">Kraljevi&#263;, Iva</a>. <a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00060678">Mr&#273;enovi&#263;, Bojan</a>. Mediateca Regionale Toscana, <b>INV.:</b> D9902 - <b>SERIE</b> documentari, <b>NUM. DVD:</b> Videolibrary del Festival dei popoli, <b>QUALITŔ:</b> buona
 
copertina GUARDA L'INDICE
SLIJEPčEVIć, Nebojša
Srbenka [risorsa elettronica] / regia Nebojša Slijepčević ; fotografia Nebojša Slijepčević, Bojan Mrđenović, Iva Kraljević ; montaggio Tomislav Stojanović ; suono Ivan Zelić, Tihomir Vrbanac
HR : Restart, 2018
1 file AVI (512,1 mb) (72 min.) : color., son.
Festival dei Popoli, 2018 - Concorso Internazionale - Lungometraggi. Sottotitoli in inglese.
Vrbanac, Tihomir. Zelić, Ivan. Stojanović, Tomislav. Kraljević, Iva. Mrđenović, Bojan.
Abstract: Nei primi anni ‘90, il neonato stato della Croazia entrň in un conflitto con la vicina Serbia. Criminali di vario tipo approfittarono del caos della guerra per compiere abusi e derubare i civili serbi che si trovavano in Croazia. Tra le vittime innocenti ci fu Aleksandra Zec, una ragazza di Zagabria, brutalmente assassinata insieme alla sua famiglia di origine serba. Un quarto di secolo dopo, il controverso regista teatrale Oliver Frljic č al lavoro su un’opera teatrale che parla di questo caso. Il processo di stesura della pičce fa emergere traumi nascosti, le prove diventano una psicoterapia collettiva nella quale la dodicenne Nina si sente come se quella guerra che non ha conosciuto non fosse mai finita. In the early 90’s, the new-born state of Croatia was involved in a military conflict with neighbouring Serbia. Criminals used the chaos of war to harass and rob Serbian civilians living in Croatia. One of the innocent victims was a girl living in Zagreb, Aleksandra Zec, brutally murdered, alongside her family who were of Serbian descent. A quarter of century later, controversial theatre director Oliver Frljic is working on a stage play about the case. The work on the plays brings out hidden traumas, rehearsals become a collective psychotherapy where the 12-year-old Nina feels like that the war she didn’t experienced was never over.
Lingua: Serbo-Croato (latino).
Genere: Documentario.
VISIONABILE IN MEDIATECA SENZA PRENOTAZIONE