]> 051589 NA51751 1 cristina 8 gm mul Id Record: NA51751 creata il 29/10/2019 da cristina. Biblioteca: Mediateca Regionale Toscana <b><a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00056831">SAGLIA, Thomas</a><\b> <b><a href="vedi_risultati.php?t1="></a><\b> <b><a href="vedi_risultati.php?t1="></a><\b> Andrea’s creature [risorsa elettronica] = Le creature di Andrea / regia Thomas Saglia ; fotografia Luca Zontini ; montaggio e suoni Giulia Micheli IT : <a href="vedi_risultati.php?t1="></a><a href="vedi_risultati.php?t1=NAEDAF008006">Zelig</a>, 2019 Zelig 2019 1 file AVI (746 mb) (74 min.) : color., son. Documentario. <a href="/catalogo/multimedia/video_login.php?filename=creature_di_andrea_le.avi">VISIONA IL FILMATO</a>. Festival dei Popoli, 2019 - Zelig. Sottotitoli in inglese. Andrea vive la sua vita fatta di una routine molto serrata, di solitudine e di arte. Nel tentativo di lasciare un segno, vediamo Andrea indaffarato nel realizzare quadri da donare a tutta la città. Entreremo quindi nel suo mondo, fatto di regole e tempi diversi, dove arte e immaginazione si mescolano fino a confondersi. Andrea ha sempre vissuto nel mito di Michelangelo, suo idolo e fonte di ispirazione, e all’ombra della religione. Per questo motivo sente che, per essere completo, anche lui deve avere la sua Cappella Sistina da affrescare. Osvaldo (Paolo Uccello) ha forse trovato una possibilità per far sì che questo sogno si realizzi, ma la strada sarà dura per i due. Andrea dovrà fare i conti con le proprie difficoltà relazionali, dovute sia al passato difficile, ma soprattutto al proprio modo di vedere il mondo, che sembra quasi magico e naif così come lo è la sua pittura; Osvaldo dovrà invece fare i conti con il mondo di Andrea e, accettare di farne parte anche lui come sua creatura, come parte della sua arte. [br][br] Andrea lives his life made of a very tight routine, of solitude and art. In an attempt to leave a mark, we see Andrea busy making paintings to give to the whole city. We will then enter his world, made up of rules and different times, where art and imagination mix up to blend. Andrea has always lived in the myth of Michelangelo, his idol and source of inspiration, and in the shadow of religion. For this reason he feels that, to be complete, he too must have his Sistine chapel to be frescoed. Osvaldo (Paolo Uccello) has perhaps found a chance to make this dream come true, but the road will be hard for the two. Andrea will have to deal with his relationship difficulties, due both to the difficult past, but above all to his way of seeing the world, which seems almost magical and naive as is his painting; Osvaldo, on the other hand, will have to deal with Andrea's world and agree to be part of it as his creature, as part of his art. ITA <a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00056832">Zontini, Luca</a>. <a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00056829">Micheli, Giulia</a>. Mediateca Regionale Toscana, <b>INV.:</b> D10026 - <b>SERIE</b> documentari, <b>NUM. DVD:</b> Videolibrary del Festival dei popoli, <b>QUALITÀ:</b> buona
 
copertina GUARDA L'INDICE
SAGLIA, Thomas
Andrea’s creature [risorsa elettronica] = Le creature di Andrea / regia Thomas Saglia ; fotografia Luca Zontini ; montaggio e suoni Giulia Micheli
IT : Zelig, 2019
1 file AVI (746 mb) (74 min.) : color., son.
Festival dei Popoli, 2019 - Zelig. Sottotitoli in inglese.
Zontini, Luca. Micheli, Giulia.
Abstract: Andrea vive la sua vita fatta di una routine molto serrata, di solitudine e di arte. Nel tentativo di lasciare un segno, vediamo Andrea indaffarato nel realizzare quadri da donare a tutta la città. Entreremo quindi nel suo mondo, fatto di regole e tempi diversi, dove arte e immaginazione si mescolano fino a confondersi. Andrea ha sempre vissuto nel mito di Michelangelo, suo idolo e fonte di ispirazione, e all’ombra della religione. Per questo motivo sente che, per essere completo, anche lui deve avere la sua Cappella Sistina da affrescare. Osvaldo (Paolo Uccello) ha forse trovato una possibilità per far sì che questo sogno si realizzi, ma la strada sarà dura per i due. Andrea dovrà fare i conti con le proprie difficoltà relazionali, dovute sia al passato difficile, ma soprattutto al proprio modo di vedere il mondo, che sembra quasi magico e naif così come lo è la sua pittura; Osvaldo dovrà invece fare i conti con il mondo di Andrea e, accettare di farne parte anche lui come sua creatura, come parte della sua arte.

Andrea lives his life made of a very tight routine, of solitude and art. In an attempt to leave a mark, we see Andrea busy making paintings to give to the whole city. We will then enter his world, made up of rules and different times, where art and imagination mix up to blend. Andrea has always lived in the myth of Michelangelo, his idol and source of inspiration, and in the shadow of religion. For this reason he feels that, to be complete, he too must have his Sistine chapel to be frescoed. Osvaldo (Paolo Uccello) has perhaps found a chance to make this dream come true, but the road will be hard for the two. Andrea will have to deal with his relationship difficulties, due both to the difficult past, but above all to his way of seeing the world, which seems almost magical and naive as is his painting; Osvaldo, on the other hand, will have to deal with Andrea's world and agree to be part of it as his creature, as part of his art.
Lingua: Italiano.
Genere: Documentario.
VISIONABILE IN MEDIATECA SENZA PRENOTAZIONE