]> 051590 NA51752 1 cristina 8 gm mul Id Record: NA51752 creata il 29/10/2019 da cristina. Biblioteca: Mediateca Regionale Toscana <b><a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00054775">FERRARI, Caterina</a><\b> <b><a href="vedi_risultati.php?t1="></a><\b> <b><a href="vedi_risultati.php?t1="></a><\b> The ropes space [risorsa elettronica] = Lo spazio delle corde / regia Caterina Ferrari ; fotografia Annachiara Gislimberti ; montaggio Gabriella Cosmo ; suoni F. Jacopo dell’Anno IT : <a href="vedi_risultati.php?t1="></a><a href="vedi_risultati.php?t1=NAEDAF008006">Zelig</a>, 2019 Zelig 2019 1 file AVI (505 mb) (32 min.) : color., son. Documentario. <a href="/catalogo/multimedia/video_login.php?filename=spazio_delle_corde_lo.avi">VISIONA IL FILMATO</a>. Festival dei Popoli, 2019 - Zelig. Sottotitoli in inglese. Abbiamo bisogno di vivere esperienze in cui perdiamo, per un momento, il controllo, liberandoci dallo stress della vita quotidiana? Cindy, Coldeyes e Ilaria praticano shibari, una disciplina in cui sono coinvolte due persone: una che lega e una che viene legata. Le tre ragazze si sono avvicinate a questa pratica per motivi differenti; c’è chi la utilizza come forma di meditazione per avere “silenzio in testa”, chi come terapia per raggiungere una sorta di “catarsi”, chi preferisce legarsi e sospendersi da sola per avere un momento tutto per sé. Attraverso la loro esperienza e quella di Andrea, un maestro di corde, si riflette sulla necessità di cedere il controllo, di abbandonarsi completamente, vivendo un’esperienza in cui si è solo sensi e sensazioni. [br][br] Do we need to lose control, for a moment, liberating ourselves from the stresses of daily life? Cindy, Coldeyes and Ilaria practice shibari, a discipline that involves two people: the one who ties and the one who is tied. These three women approach this practice for different reasons: some of them use it as a form of meditation, to have “silence in their head”, some as a therapy to achieve a kind of catharsis, others prefer to tie themselves in an intimate moment. Through their experience and that of Andrea, a rope master, the film reflects on the need to lose the control, to liberate oneself, to have an experience in which a person becomes only feelings and sensations. ITA <a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00056834">Cosmo, Gabriella</a>. <a href="vedi_risultati.php?t1=NAAUAF00056833">Dell’Anno, Jacopo</a>. Mediateca Regionale Toscana, <b>INV.:</b> D10027 - <b>SERIE</b> documentari, <b>NUM. DVD:</b> Videolibrary del Festival dei popoli, <b>QUALITÀ:</b> buona
 
copertina GUARDA L'INDICE
FERRARI, Caterina
The ropes space [risorsa elettronica] = Lo spazio delle corde / regia Caterina Ferrari ; fotografia Annachiara Gislimberti ; montaggio Gabriella Cosmo ; suoni F. Jacopo dell’Anno
IT : Zelig, 2019
1 file AVI (505 mb) (32 min.) : color., son.
Festival dei Popoli, 2019 - Zelig. Sottotitoli in inglese.
Cosmo, Gabriella. Dell’Anno, Jacopo.
Abstract: Abbiamo bisogno di vivere esperienze in cui perdiamo, per un momento, il controllo, liberandoci dallo stress della vita quotidiana? Cindy, Coldeyes e Ilaria praticano shibari, una disciplina in cui sono coinvolte due persone: una che lega e una che viene legata. Le tre ragazze si sono avvicinate a questa pratica per motivi differenti; c’è chi la utilizza come forma di meditazione per avere “silenzio in testa”, chi come terapia per raggiungere una sorta di “catarsi”, chi preferisce legarsi e sospendersi da sola per avere un momento tutto per sé. Attraverso la loro esperienza e quella di Andrea, un maestro di corde, si riflette sulla necessità di cedere il controllo, di abbandonarsi completamente, vivendo un’esperienza in cui si è solo sensi e sensazioni.

Do we need to lose control, for a moment, liberating ourselves from the stresses of daily life? Cindy, Coldeyes and Ilaria practice shibari, a discipline that involves two people: the one who ties and the one who is tied. These three women approach this practice for different reasons: some of them use it as a form of meditation, to have “silence in their head”, some as a therapy to achieve a kind of catharsis, others prefer to tie themselves in an intimate moment. Through their experience and that of Andrea, a rope master, the film reflects on the need to lose the control, to liberate oneself, to have an experience in which a person becomes only feelings and sensations.
Lingua: Italiano.
Genere: Documentario.
VISIONABILE IN MEDIATECA SENZA PRENOTAZIONE