copertina GUARDA L'INDICE
HAASEN, Bettina
Hotel Sahara [risorsa elettronica] = Hotel Sahara / regia Bettina Haasen ; soggetto Bettina Haasen ; sceneggiatura Bettina Haasen ; fotografia Jacko Van'T Hof ; montaggio Kristine Langner ; suono Pascal Capitolin ; musica Karsten H÷fer & The Durgas
DE : Gebrueder Beetz Filmproduktion, 2008
1 file mp4 (2.00 gb) (86 min.) : b/n, son.
Sottotitoli in inglese. - Lungometraggio.
Van'T Hof, Jacko. Langner, Kristine. Capitolin, Pascal. Karsten H÷fer & The Durgas.
1. Immigrazione.
2. Emigrazione.
3. Diritti umani.
4. Diritti civili.
5. PovertÓ.
6. Geografia.
Abstract: "Hotel Sahara"Ŕ una metafora della transizione dei migranti che hanno lasciato la loro vecchia vita alle spalle e che non hanno raggiunto ci˛ che sognavano. Il fulcro del film Ŕ Nouhadibou, o Hotel Sahara, in Mauritania: luogo di transito per migliaia di immigrati diretti in Europa. I viaggiatori dei paesi subsahariani arrivano in questo crogiolo che Ŕ stato per secolo al centro del traffico umano. Situato tra il passato e il futuro, questo film offre uno sguardo intimo in questo luogo di attesa, di speranza, di sogni irrealizzati, di storie inventate e vere, di doppie identitÓ.

"Hotel Sahara" is a metaphore for transition of migrants who left their old life behind and who haven't reached what they have been dreaming of. The focus of the film is Nouhadibou, or Hotel Sahara in Mauretania, a transit location for thousands of immigrants on their way to Europe. Travellers from Sub-Saharian countries arrive in this melting pot which has been a platform of human traffic for centuries. Located between the past and the future, this film offers an intimate inside look into this place of waiting, of hope, of unfulfilled dreams, of invented and true stories, of double identities.
Lingua: Arabo. Inglese. Francese.
Genere: Documentario.
VISIONABILE IN MEDIATECA SENZA PRENOTAZIONE